La storia

  • 1994  26 Maggio Atto Costitutivo dell’Associazione
  • 1995  Inizia l’attività di volontariato presso la Clinica Villa Rosa di VT : laboratorio di ceramica e di florovivaismo e vendita dei relativi prodotti realizzati. Attività tuttora in corso.
  • 1995  18 Ottobre Tavola Rotonda sui problemi dei malati psichici presso la sala conferenze dell’Amministrazione Provinciale di VT.
    Sono intervenuti : Assessore ai Servizi Sociali di VT, Direttore Generale Asl di VT, Presidente della Lega delle Cooperative Federazione Provinciale VT.
  • 1996 27 Giugno L’Afesopsit insieme all’Associazione “Il Salvagente” promuove una Conferenza Stampa presso la sala conferenze dell’Amministrazione Provinciale di Viterbo, sul tema “Stato del DSM a Viterbo”. Gli atti della Conferenza Stampa sono stati trasmessi al : Direttore Generale ASL VT Dr Luigi Ferro, Presidente Camera dei Deputati On. Luciano Violante, Ministro della Sanità On. Rosy Bindi, Segretario Nazionale Movimento Federativo Democratico Dott.Giovanni Moro, Segretario Nazionale Tribunale Diritti del Malato Dott.ssa Teresa Petrangolini, Segretario CGIL Funzione Pubblica di VT Dott. Aurelio Neri
  • 1997 18 Marzo presso l’Ospedale Grande degli Infermi di VT, occupazione simbolica per denunciare lo stato di inadeguatezza dei Servizi di Salute Mentale nella provincia di VT.
  • 1997 29 Ottobre. A seguito di continue richieste da parte della ns. Associazione, l’assessore Regionale Lionello Cosentino delibera il finanziamento per la ristrutturazione dei locali dell’SPDC di VT.
  • 1998 l’Associazione riceve dall’Amministrazione Provinciale di VT, Presidente dott. Nardini, in affidamento un casale con 1 ettaro di terreno annesso a Montigliano. A sua volta l’Associazione lo cede al DSM di VT per la realizzazione di una Comunità Terapeutica.
  • 1999 Mostra di pittura e scultura a Canepina e Vitorchiano dal 16 al 31 Ottobre , con opere realizzate da utenti.
  • 2001 26 Ottobre presso la sala Aldobrandini del Palazzo Doria Pamphilj di S.Martino del Cimino, Convegno “Dal Contenere al Comprendere”. Fra i relatori : Direttore Centro Studi S.Maria della Pietà di Roma Dr. Tommaso Lo Savio, Presidente Consulta Nazionale della Salute Mentale Dr. Massimo Cozza, Coordinatrice Regionale Tribunale dei diritti del malato Maria Teresa Milani.
  • 2002 11 luglio a VT in piazza del Gesù, Incontro-Dibattito sul tema “ Stile di lavoro nei Servizi di Salute Mentale”. Fra i relatori : Dr. Giuseppe Bruschi, Dr. Luigi Attenasio, Dott.ssa Giusy Gabriele.
  • 2002 L’Associazione organizza uno spettacolo di Artisti di Strada presso la Clinica “ Villa Rosa “ di Viterbo.
  • 2003 Esposizione presso il Centro Commerciale “Tre Portoni” di Nepi di manufatti realizzati da utenti del Centro Diurno di CivitaCastellana VT.
  • 2003 Partecipazione alla realizzazione del 1° Festival Nazionale delle Psychiatric Bands, organizzato a Cellere VT, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.
  • 2003 Iscrizione nella Sezione Servizi Sociali del Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato, con determina n° D0573 del 12/05/03.
  • 2003 L’Associazione promuove la costituzione della Consulta Provinciale per la Salute Mentale, di cui ne detiene la presidenza sino a tutt’oggi.
  • 2003 L’Associazione viene inserita come rappresentante della Provincia di Viterbo, nella Consulta Regionale per la Salute Mentale.
  • 2004 Si inaugura la “Fattoria di Alice” : 4 ettari di terreno con un casale di circa 150 mq, nei quali sono coltivati un oliveto,un vigneto,un’orto e una parte di seminativo, con negozio sociale per la vendita al pubblico dei prodotti.
    La Fattoria è uno spazio aperto a tutti dove si realizzano :
    Attività di Formazione e Tirocinio, Inserimenti lavorativi protetti, Attività di Didattica Ambientale,Culturale,Espressiva,di Socializzazione e Ludico-ricreative.
  • 2004 Partecipazione alla realizzazione del 2° Festival Nazionale delle Psychiatric Bands, organizzato a Cellere VT, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.
  • 2004 7 volontari del Servizio Civile Nazionale vengono assegnati alla ns.Associazione per lo svolgimento di attività di sostegno nella vita quotidiana ad utenti e familiari.
  • 2004 Protocollo d’Intesa fra il DSM di VT,l’Università degli Studi della Tuscia ( DEAR Dipartimento Economia Agroforestale e Ambiente Rurale) e l’AFESOPSIT per attività di tirocinio, ricerca e sperimentazione in agricoltura sociale.
  • 2004 Partecipazione alle riunioni del Consiglio di Distretto per la definizione dei Piani di Zona, Direttore Dott.ssa Antonella Proietti.
  • 2004 Con il contributo economico della Fondazione Carivit di VT si realizza il progetto “Un maneggio alla portata di tutti” presso la Fattoria di Alice.
  • 2004 Acquisto di un pulmino Opel da 9 posti, come obiettivo previsto dal progetto “Assistenza sofferenti psichici” finanziato dalla Regione Lazio.
  • 2004 La Concessionaria Opel “CiminAuto” di VT, offre le spese annuali di bollo relative al pulmino dell’Associazione.
  • 2004 Con il contributo della Fondazione Carivit di VT, si realizza il progetto “A scuola di altro”, rivolto ad alunni delle scuole elementari per far conoscere mestieri antichi e tradizioni della cultura contadina locale e favorire l’incontro con la diversità rappresentata dalla presenza di persone con disagio psichico.
  • 2005 Il Sodalizio Facchini di S.Rosa di VT decide di sostenere l’associazione attraverso il rimborso annuale di tutte le spese di carburante effettuate per l’utilizzo del pulmino.
  • 2005 Progetto Abitare : con il contributo che la Fondazione Carivit ha donato alla ns. associazione vengono acquistati tutti gli arredi del primo appartamento a VT , che ospiterà tre utenti uomini,il cui contratto di fitto è intestato all’Afesopsit .
  • 2005 “Storie a Confronto” progetto in cui i Nonni raccontano la propria esperienza di vita ai loro Nipoti.
  • 2005 L’associazione,attraverso una serie di incontri con i rappresentanti delle Istituzioni, ottiene la riapertura del Centro Diurno di Tarquinia.
    Il Centro era attivo dal 1992 sino al 1999, data in cui rimane chiuso per cinque anni a causa di sfratto dei locali.
  • 2005 Sit-in di protesta con tende poste davanti alla Direzione Generale ASL VT, presso l’Ospedale Grande degli Infermi, durata ininterrottamente, notte e giorno, dal 5 al 15 Maggio, per denunciare la carenza dei servizi di Salute Mentale, in particolare riguardo alle strutture e al personale.
  • 2005 La Banca di Viterbo collabora, fino ad oggi, alla realizzazione delle attività della ns. Associazione, mediante un contributo economico fisso.
  • 2006 L’Associazione, dopo numerose richieste e pressioni nei confronti delle Istituzioni, riesce ad ottenere l’apertura di un Centro Diurno a Vetralla.
  • 2006 Nasce il progetto, finanziato dalla Regione Lazio “Insieme nei giorni di Festa”, tuttora in corso, per dare una risposta nei momenti, come il fine settimana e le festività, in cui le offerte dei Servizi Pubblici sono più carenti, e permettere quindi alle persone con disagio psichico di essere accolte e socializzare in attività interne ed esterne alla Fattoria di Alice.
  • 2006 Attività di accompagnamento di persone diversamente abili presso la piscina della Caserma SSE, in collaborazione con il Servizio Disabile Adulto VT.
  • 2007 L’associazione finanzia il corso di Teatro per gli utenti del Centro Diurno di VT.
  • 2007 19 Aprile “Giornata per la Lotta allo Stigma “ in collaborazione con il DSM di VT e l’Amministrazione Provinciale . Viene realizzata una mostra a cura di Gino Civitelli ( ex infermiere manicomio di Siena),un concerto in piazza del Plebiscito a VT della Psychiatric Band “Palco Aperto” e una rappresentazione presso il Teatro di Tuscania realizzata dagli utenti del Centro Diurno di VT. Fra gli intervenuti il Dott.Ferrero,Ministro delle Politiche Sociali.
  • 2007 Con il contributo dell’Amministrazione Provinciale di VT si realizza il progetto “Scopri il cavallo in Fattoria”.
  • 2008 Realizzazione del Convegno sul tema “Amministratori di Sostegno”.
  • 2008 Con il contributo dell’Amministrazione Provinciale di VT si realizza il Corso di Tessitura con telaio a pettine liccio, realizzato presso il Centro Diurno di CivitaCastellana VT.
  • 2008 Realizzazione del Campo Scuola per Equitazione presso la Fattoria di Alice.
  • 2008 Realizzazione del Convegno “Razza=Razzismo” svolto presso la sala conferenze dell’Amm.Prov.di VT, rivolto agli studenti degli Istituti Superiori della Provincia di VT.
  • 2008 Gli studenti del Liceo Socio Pedagogico di Bassano Romano VT, sono ospiti ,per tre giorni,della Fattoria Alice per incontrare il mondo della diversità.
  • 2008 Con il contributo del Partito Democratico di VT, si realizza presso la Fattoria di Alice un prefabbricato in legno di 80mq per lo svolgimento di attività didattiche,culturali e conviviali.
  • 2008 L’associazione collabora all’apertura di una Casa Famiglia a VT in Via Gorizia per quattro utenti donne.
  • 2008 L’Associazione stipula un Protocollo d’Intesa con la Direzione Generale Asl di VT, attraverso il quale viene riconosciuto in modo formale il ruolo di stretta collaborazione che da numerosi anni essa svolge con i Servizi di Salute Mentale presenti sul territorio.
  • 2009 4 Aprile ore 9.00 : in collaborazione con la Consulta Studentesca e con la redazione del quindicinale “Melting Pot”, si organizza la proiezione del film “Si può fare” presso il Cinema Metropolitan di VT. Sono presenti oltre 600 studenti e il regista del film Giulio Manfredonia , che danno vita ad un animato dibattito dopo la visione del film.
  • 2009 12 Giugno Corso di Formazione “Dai gruppi AMA alla cultura della mutualità e al FareAssieme nella Salute Mentale”, svoltosi presso la sala conferenze della Provincia di VT. Due giornate di formazione , con riconoscimento ECM,organizzate in collaborazione con il DSM di VT. Fra i relatori : Direttore DSM ASL di Trento Dr.Renzo De Stefani e Coordinatore UFE di Trento Roberto Cuni.
  • 2009 30 Giugno ore 21.00 : all’interno dell’iniziativa culturale “Tuscia Film Festival”, si organizza la proiezione del film “Si può fare”, presso il cortile del Museo di Arte Etrusca di Piazza della Rocca in VT. Intervengono oltre al regista Giulio Manfredonia anche alcuni attori protagonisti.
  • 2009 Nasce il progetto “Insieme per il Bullicame”in collaborazione con il Comune di Vt, il DSM di VT, e le associazioni AFESOPSIT, ETA-BETA e ADIVO,per la riqualificazione di un’area di valore storico e culturale di VT, attraverso l’attività lavorativa di utenti del DSM.
  • 2009 L’associazione partecipa all’apertura di uno sportello, presso il CUP della Cittadella della Salute di VT, dedicato alle associazioni di volontariato,garantendo la presenza di volontari ed utenti ns. associati che accolgono le richieste del pubblico.
  • 2009 Ottobre : Partecipazione al Convegno Nazionale del Movimento “Le Parole Ritrovate” , della durata di 3gg.,organizzato dal DSM di Trento.
  • 2009 14 Novembre 1° incontro Regionale del Lazio del Movimento “Le Parole Ritrovate”.
  • 2009 Progetto Abitare : l’associazione stipula un contratto di locazione per l’affitto di un appartamento per due utenti uomini a Montefiascone.
  • 2009 Volontari dell’Associazione vengono incaricati in veste di formatori a svolgere un modulo, all’interno di un Corso di Aggiornamento per personale ATA, presso l’ITIS di VT.
  • 2009 Progetto Abitare : l’associazione stipula un contratto di locazione per l’affitto di un appartamento per due utenti a VT in Via Romolo Falcione, in collaborazione con il DSM di VT.
  • 2010 Progetto Abitare ( progetto che prevede non solo il reperimento di civili abitazioni il cui contratto di affitto viene firmato dall’Associazione,che fà da garante, ma offre supporto e accompagnamento ai residenti, nella gestione della vita quotidiana, come ad esempio fare la spesa alimentare, piccola manutenzione, mediazione nei conflitti fra i coinquilini) : l’associazione stipula un contratto di locazione per l’affitto di un appartamento per tre utenti donne a Tarquinia .
  • 2010 Progetto Abitare : l’associazione stipula un contratto di locazione per l’affitto di un appartamento per quattro utenti uomini a Nepi .
  • 2010 Dal 7 al 9 Aprile : Stage Formativo sul tema “Integrazione Sociale” rivolto agli studenti della classe 5°sez.C dell’Istituto per le Scienze Sociali di Bassano Romano, svoltosi presso la fattoria sociale Alice di VT.
  • 2010 12 Giugno Presso la Fattoria Alice di VT si svolge la giornata dedicata al “Coordinamento Regionale del Lazio delle Parole Ritrovate”, partecipano utenti,familiari ed operatori provenienti dai DSM della provincia di Roma,Frosinone,Latina e Rieti.
  • 2011 Il 5 Novembre si è svolto presso la sede della nostra associazione, la fattoria sociale “Alice”, il convegno “Le buone pratiche del FAREASSIEME nella salute mentale”, cui hanno partecipato vari gruppi di utenti,familiari ed operatori appartenenti al movimento “LE PAROLE RITROVATE”, provenienti dalle varie provincie della Regione Lazio.
  • 2012 L’Associazione organizza un sit-in H24 in Piazza del Plebiscito a Viterbo dal 2 gennaio al 21 febbraio. Per 20 giorni, stazionando con alcune tende e il pulmino dell’associazione, familiari, utenti e volontari, manifestano per segnalare la gravissima situazione in cui si trovano i servizi sociosanitari dell’Alto Lazio e per ottenere dalle Istituzioni competenti i provvedimenti indispensabili per garantire il diritto alla salute e all’assistenza. Il sit-in ha saputo porre all’attenzione dell’intera popolazione altolaziale la gravità della situazione e ha saputo ottenere l’appoggio unanime sia della cittadinanza che delle associazioni ed organizzazioni del volontariato e dell’impegno civile, che delle istituzioni locali. In seguito al sit-in si è tenuto il Consiglio Provinciale di Viterbo e il Consiglio Comunale di Viterbo che hanno votato all’unanimità il documento che la nostra associazione ha mandato alla Regione Lazio, per esprimere sostegno alla nostra lotta. Numerosi altri Comuni del viterbese hanno fatto altrettanto.
  • 2012 Il 19 Gennaio e il 20 Marzo si sono tenuti i primi due incontri tra l’Afesopsit e la Regione Lazio, rappresentata nella figura del Prof. Ferdinando Romano, per discutere sulle proposte della nostra associazione.
  • 2012 Presentazione del libro “ Noi C’eravamo “ di Gino Civitelli e Flores Ticci, presso la fattoria sociale Alice, storia e testimonianze raccolte dagli operatori del Manicomio di Siena, con dibattito finale e rinfresco offerto dagli autori.
  • 2012 Prosegue ormai per il sesto anno consecutivo il progetto “Insieme nei giorni di Festa”, per dare una risposta nei momenti, come il fine settimana e le festività, in cui le offerte dei Servizi Pubblici sono più carenti, e permettere quindi alle persone con disagio psichico di essere accolte e socializzare in attività interne ed esterne alla Fattoria di Alice.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...